L’influenza della generazione Y sull’odontoiatria: quattro consigli per non farsi beffare

L’influenza della generazione Y sull’odontoiatria: quattro consigli per non farsi beffare

Cosa stanno facendo gli studi odontoiatrici per adattarsi al crescente gruppo di pazienti tra la generazione Y, i cosiddetti “Millennials”?

Questa è la domanda che Dr. Gary Radz, proprietario di uno studio odontoiatrico a Denver e professore associato alla University of Colorado School of Dentistry, nonché direttore di Smile Source, il più grande network di studi privati in US, pone nell’articolo di oggi.

La generazione Y, che include i nati tra il 1982 e il 2000, è una generazione con una cattivissima reputazione: una reputazione di mattatori delle roccaforti industriali.

Centri commerciali, catene di abbigliamento, l’industria automobilistica sono tra i tanti che ne hanno subito le conseguenze.

La generazione Y infatti, preferisce spendere i propri soldi sulle ultime tecnologie piuttosto che comprare automobili costose. Il problema però, non sta nel cambiamento imposto dalla generazione Y, ma nell’incapacità dell’industria odierna di adattarsi a tale cambiamento.

I dentisti non sono immuni a tale cambiamento, e devono necessariamente comprendere le esigenze di questa nuova ondata di pazienti. Fred Joyal, cofondatore di 1-800-dentista e autore di Becoming Remarkable: Creating a Dental Practice Everyone Talks About, ci dice che il millennial più anziano ha ora 37 anni, ha figli, una buona carriera ed è uno dei pazienti principali. Entro il 2025, il 75% della forza lavoro negli USA sarà composta da millennials e i loro denti saranno stati stressati da più di un decennio di bevande e alimenti zuccherati. Il problema è che l’odontoiatria privata non sarà in grado di attrarre questo nuovo gruppo, lo faranno le grandi catene e i grandi gruppi odontoiatrici.

Ecco invece i 4 step che i dentisti dovrebbero compiere per trasformare la generazione Y nei propri pazienti, per tutta la loro vita.

1. Diventare Digitali

I millennials sono nati con lo smartphone, ma un sondaggio ha mostrato come l’80% di loro sarebbe disposto a sacrificare la possibilità di fare chiamate a fronte di una disponibilità infinita di roaming dati.

Il tuo studio continua ad accettare solo le chiamate per prendere appuntamenti? Gli studi che vogliono comunicare con questi pazienti devono spostarsi verso un sistema di prenotazione online.

I pazienti di oggi sono sempre a corto di tempo e non hanno voglia di aspettare troppo a lungo. Come dice Mark Joseph, cofondatore di CareCru, una società che aiuta i dentisti a gestire lo studio con l’intelligenza artificiale (AI), offrire loro più opportunità di prenotare appena ne hanno bisogno ti darà un vantaggio in più rispetto alla concorrenza.

In aggiunta, non vogliono ricevere chiamate dai dentisti, ma ricevere un messaggio di testo per prenotare il follow-up o la pulizia dei denti.

Secondo il Journal of Medical Internet Research, il 64% dei pazienti prenoterà gli appuntamenti digitalmente entro la fine del 2019.

2. Connettersi

Gli anni in cui i siti web statici dove bastasse un numero, un indirizzo e una foto per farli spopolare sul web, sono ormai lontani. La generazione Y vuole di più, come testimonia uno studio del Lincoln Financial Group:

I millennials non cercano solo un sito web in cui possano prenotare gli appuntamenti, ma vogliono anche verificare che la loro assicurazione sia accettata, conoscere i trattamenti offerti (in particolare le opzioni cosmetiche come lo sbiancamento), completare la documentazione prima di un appuntamento, e saperne di più sul personale dell’ufficio. In aggiunta il sito web deve essere ottimizzato per dispositivi mobili, il che significa che deve essere facile poterci navigare da uno smartphone.

I millennials sono avidi consumatori di foto e video. Amano specialmente foto e video brevi. Il 72% dei millennial utilizza servizi di streaming gratuiti come YouTube e solo il 46% guarda la TV. Crea video che mettano in risalto il tuo studio. Fai interviste o video didattici. I Millennial apprezzano i contenuti rapidi e autentici.

Fino al 97% di nuovi pazienti ti guarderà online e ti confronterà con la concorrenza prima di prendere una decisione su quale studio dentistico visitare. In poche parole, il tuo sito web sarà la tua unica occasione per fare una buona prima impressione.

3.Sii Social

Secondo uno studio di Search Engine Watch , il 90% dei millennials afferma di fidarsi delle informazioni sugli operatori sanitari trovate sui social media. Per questo motivo ti suggerisco di pubblicare foto e video brevi che mettano in evidenza il tuo staff, nonché suggerimenti sulla salute. Queste attività social indirizzeranno i millennial sul tuo sito web.

Inoltre, i millennial cercano esperienze “degne di Instagram”. Crea un hashtag del tuo studio, usalo e promuovilo. Puoi sfruttare la forza dei social network dei tuoi pazienti, in quanto i millennials si fidano dei loro amici e familiari. Incoraggiare i pazienti a pubblicare la propria esperienza presso il tuo studio, o a condividere la tua pagina, potrebbe darti molta più visibilità.

4.Diventa Specifico

I dentisti spesso trovano il marketing impegnativo e si sentono confusi da tutte le opzioni disponibili. Oltretutto il marketing richiede investimenti che possono arrivare fino al 10% del fatturato. Le grandi catene hanno dipartimenti di marketing enormi che lavorano duramente per trovare nuovi modi su come attirare nuovi pazienti. Come può quindi competere un dentista privato?

Come dice Ashley Newman, marketing vice presidente a Smile Source, “Per la maggior parte dei dentisti privati fare marketing equivale a fare un salto nel buio. Sono i dati a rendere chiare le decisioni di marketing e il percorso verso il successo. Aiutiamo i dentisti a capire non solo chi sono i loro pazienti, ma come preferiscono utilizzare i media e quali canali di marketing influenzano realmente le loro decisioni, per massimizzare il ritorno sull’investimento (ROI)”.

Rispondere alle aspettative della generazione Y è un processo che deve iniziare oggi, ma il cambiamento non è mai facile. Fai il primo passo capendo i bisogni dei millennials perché questi produrranno stravolgimenti nell’odontoiatria e il tuo studio dovrà essere pronto.
Inizia con piccole cose, aggiornando il tuo sito web e connettendoti con i tuoi pazienti attuali e futuri all’interno del loro mondo digitale.

E voi? Avete iniziato a fare i primi step?

Condividete qui la vostra opinione e le vostre esperienze…

Per leggere l’articolo in lingua originale e trovare tutte le referenze citate, andare su:

Dental Economics December 2018: https://www.dentaleconomics.com/articles/print/volume-108/issue-12/practice/will-millennials-kill-private-practice-dentistry.html

Chiudi il menu