Cinque idee per migliorare l’esperienza del paziente

Cinque idee per migliorare l’esperienza del paziente

Dr. Greg Winteregg vice presidente di MGE – Managment experts Inc., la più grande piattaforma di dental practice management negli Stati Uniti, ha condiviso con la community cinque punti interessanti sui quali focalizzarsi per migliorare l’esperienza del pazienti nella propria clinica: 

  1. Mai pubblicizzare trattamenti indolore. È uno specchietto per le allodole che alla non porta a nulla di buono, in quanto un trattamento totalmente indolore non esiste. Si può parlare di odontoiatria microinvasiva, dell’uso di altre tecniche particolari, che come tali andrebbero presentate in maniera opportuna, ma pubblicizzare trattamenti indolore non è la scelta giusta.
  2. Riscaldare l’anestetico e fornire protezioni per gli occhi. A nessuno piace avere ferri e aghi in bocca, ma usare aghi piccoli e riscaldare l’anestetico ad una temperatura vicina a quella corporea potrebbero alleviare in parte la sofferenza e lo stress del paziente. Fornire delle lenti che possano alleviare il fastidio causato dalla luce negli occhi, potrebbe contribuire a migliorare l’esperienza del paziente, trasmettendo una sensazione di qualità e attenzione ai particolari, che renderebbe unico il vostro studio
  3. Non lasciare il paziente da solo durante il trattamento. L’assistente dovrebbe rimanere in sala e parlare con il paziente per metterlo a proprio agio in caso il dentista debba allontanarsi.
  4. Efficienza e velocità. Le prestazioni dovrebbero essere erogate nel modo più efficiente, effettivo e veloce possibile. Ovviamente nessuno parla di trasformarsi in un meccanico del pit-stop di formula 1, ma anche qui esistono piccole accortezze che possono aiutare ad accelerare i tempi. Un esempio è prepararsi l’occorrente e gli strumenti in anticipo, in modo da avere tutto a portata di mano ed evitare di doversi alzare troppo frequentemente perdendo tempo. Ogni minuto che il paziente passa sulla poltrona equivale a stress, pertanto riuscire ad eliminare i tempi morti potrebbe essere un buon inizio per guadagnare minuti preziosi. Un altro esempio è quello di far avere i referti di laboratorio in un tempo ragionevolmente breve (7-10 giorni al massimo), per trasmettere una sensazione di professionalità, ed archiviare le pratiche più velocemente. 
  5. Se abbiamo un monitor nel riunito, Dr. Winteregg consiglia di trasmettere programmi rilassanti come natura, viaggi, giardinaggio, ecc… Trasmettere contenuti come il telegiornale potrebbe non essere un’idea ottimale in quanto può essere una fonte di stress aggiuntiva. Lo stesso vale ovviamente per la musica.

Voi cosa ne pensate di questi consigli, li trovate applicabili? Quali sono le vostre strategie per migliorare l’esperienza dei pazienti? Fatecelo sapere nei commenti.

Referenze:
MGE online: https://www.mgeonline.com/2017/5-ways-to-improve-the-patient-experience/

Questo articolo ha 2 commenti.

I commenti sono chiusi.

Chiudi il menu